UOVA E CARNI CRUDE

Divieto somministrazione di prodotti alimentari CONTENENTI uova crude NON SOTTOPOSTE PRIMA DEL CONSUMO A TRATTAMENTO DI COTTURA E DI CARNI NON ADEGUATAMENTE COTTE NEI LOCALI DI RISTORAZIONE PUBBLICA E COLLETTIVA, NEGLI ESERCIZI ALBERGHIERI E IN TUTTI GLI ESERCIZI DI OSPITALITA’ NEL PERIODO ESTIVO

Si ricorda, come ogni anno, il DIVIETO FINO AL 30 Settembre prossimo

di preparare e vendere per il consumo e/o somministrare negli esercizi di ristorazione pubblica e/o collettiva, negli esercizi alberghieri e in tutti gli esercizi di ospitalità, prodotti alimentari contenenti uova crude e non sottoposti, prima del consumo a trattamento termico di cottura, nonché carni non adeguatamente cotte.

Sono quindi espressamente vietate preparazioni che contengano uova e/o carni fresche senza trattamento termico di cottura.

Le violazioni sono perseguite ai sensi dell’art. 650 del Codice Penale che cita:

Chiunque non osserva un provvedimento legalmente dato dall’Autorità   per ragione di giustizia o di sicurezza pubblica, o d’ordine pubblico o d’igiene, è punito, se il fatto non costituisce un più grave  reato, con l’arresto  fino a tre mesi o con l’ammenda  fino a 206,00 euro.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.