Pubblici Esercizi : è allarme “rincari”

Che fine farà la classica “tazzina” di caffè, si chiede Andrea Zocca, Presidente di Fipe Confcommercio Forlì? Il suo destino sembra segnato ed inevitabilmente nelle prossime settimane i Pubblici Esercizi forlivesi si troveranno di fronte alla necessità di aggiornare il costo dell’espresso.

Abbiamo già ricevuto la segnalazione dai Torrefattori associati che il costo della materia prima, per esempio il caffè crudo Brasile Santos, negli ultimi tre anni è praticamente raddoppiato. In generale quasi tutti i caffè pregiati hanno avuto analoghi aumenti, talvolta anche maggiori.

A questo si aggiunga, trasversalmente, che tutta la filiera alimentare dei fornitori dei pubblici esercizi ha dovuto sostenere esorbitanti aumenti del packaging, di trasporto, di luce, gas, e di qualsiasi altra voce di costo aziendale.

In una situazione come questa è assolutamente implicito che molti Pubblici Esercizi stiano valutando un aggiornamento del costo della tazzina di caffè.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.