PROGETTO – LEZIONE DI STORIE – INCONTRO CON IL GIORNALISTA LUCA PAGLIARI

Da anni Confcommercio Imprese per l’Italia, con il progetto “Legalità mi piace”, svolge a livello nazionale e locale indagini di monitoraggio e rilevazione sui fenomeni di illegalità analizzando come sono cambiate le attività criminali che colpiscono le imprese del commercio, del turismo, dei servizi e dei trasporti.

Al fine di rafforzare la propria azione di sensibilizzazione sul nostro territorio nei confronti dell’opinione pubblica e di prevenire questi fenomeni – Confcommercio Forlì – promuove  il progetto di sensibilizzazione “Lezione di storie” che prende avvio con il format, rivolto alle Scuole secondarie di secondo grado, intitolato

“LA PALESTRA DELLA SPERANZA”

che si terrà

SABATO 24 NOVEMBRE 2018, dalle ore 10,00 alle 12,30 circa

presso Auditorium di Cariromagna

 (Via Flavio Biondo n. 16 – Forlì)

Il format giornalistico teatrale intende offrire agli studenti, attraverso la narrazione della storia di Gianni Maddaloni e quella di un giovane atleta di Scampia, da parte del giornalista e storyteller Luca Pagliari, un’esperienza emotivamente forte e coinvolgente, in grado di stimolare profonde riflessioni in merito ai temi della legalità, del rispetto delle regole e dell’ambiente che ci circonda.

Gianni Maddaloni, maestro di judo, papà di Pino Maddaloni oro olimpico a Sydney 2000, è il cuore verace della Napoli periferica: Scampia. Gianni combatte da sempre dalla parte della legalità, lui insegna ai suoi tanti “figli” della Palestra Judo Star (400 iscritti che seguono il suo metodo) a non mollare mai facendoli sentire all’interno di una famiglia vera, quella che molti non hanno da tempo. Grazie allo sport, in particolare il judo, questo giovane atleta è riuscito a guardare al futuro con speranza, sottraendosi alla morsa della camorra, sempre alla ricerca di manovalanza da instradare sulla via della criminalità.

Dopo aver assistito alla rappresentazione, gli studenti saranno chiamati a produrre, nei mesi successivi, dei lavori ispirati alle tematiche trattate. Nessuna forma comunicativa risulterà preclusa (spot, video, reportage, articoli, indagini, etc.). Gli elaborati video non potranno superare la durata massima di 3 minuti.

I gruppi di lavoro che si formeranno nelle varie scuole, dovranno godere della supervisione di un docente. Parallelamente si potranno avviare anche attività di scambio e di confronto tra gli studenti dei vari istituti coinvolti nel progetto. 

La giornata finale maggio 2019

 A chiusura del progetto, nell’ambito di un evento conclusivo che si terrà nel mese di maggio 2019, al quale prenderanno parte tutti gli studenti che hanno partecipato all’iniziativa, saranno mostrati tutti i lavori prodotti dai vari gruppi formatesi. Gli elaborati saranno quindi pubblicati sul sito di riferimento.

Il fine ultimo del progetto “Lezioni di storie” è quello di trasferire un messaggio fortemente positivo, di speranza e di richiamo alle nostre responsabilità, all’enorme contributo che ognuno di noi, ed in particolare le generazioni future, può fornire, per una crescita etica e civile del nostro paese.

Si precisa inoltre che l’iniziativa gode del patrocinio dell’Ufficio Scolastico Regionale.

ALCUNE FOTO DELL’EVENTO

     

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.